Teatro di Sala - Migrastorie

Teatro di Sala - Migrastorie

MigraStorie è la raccolta di diversi avvenimenti di vita riconducibili all'esperienza dell'emigrazione. La storia umana ed animale conosce continuamente esempi di spostamenti territoriali motivati dalla necessità di soddisfare i bisogni fondamentali. Eppure l'evento più normale in natura è diventato il cammino più travagliato per gli uomini.
L'uomo ha creato confini, carte ed interessi che lo dovrebbero eleggere a creatura migliore se non fosse per la soppressione della libertà di andare. Contro ogni legge di natura, nella storia degli uomini migrare significa rischiare la propria vita per una terra sconosciuta dalla quale ci si può aspettare di tutto: marinai armati, campi chiusi, baracche di legno, controlli sanitari, rimpatri.
Nonostante le varie invenzioni per fermare i flussi migratori, gli uomini così come gli uccelli sentono nel loro istinto vitale la necessità di lasciare un luogo di buio, freddo e fame per un luogo dove il cibo abbonda e il sole riscalda. E' con questo proposito che i protagonisti di MigraStorie affronteranno il mare aperto condividendo con noi le loro paure e le loro speranze.
Un argomento che mette alla prova la nostra concezione di necessità e di cambiamento. Uno spettacolo che scardina i nostri pregiudizi sull'immigrazione umana di tutti i tempi. L’idea di questo spettacolo nasce da due esigenze: da una parte la necessità di trattare un tema d’attualità,dall’altra la voglia di creare azioni sceniche insieme agli attori in uno spirito collettivo.
Tre storie di migrazioni raccontante secondo una ricerca che partendo dal teatro d’avanguardia passa per il circo fino ad arrivare al teatro di figura. Le vicende sono raccontate in un impianto scenografico semplice,una barchetta disegnata con un gessetto,un simbolo delle migrazioni di tutti i tempi. Africa –Italia , Italia- America, la migrazione degli uccelli in un paese caldo sono le mete che i protagonisti in chiave tragicomica e surreale,cercano di raggiungere alla ricerca del sole.
La regia impostata su un livello fantastico e il personaggio clown che da sempre sa parlare della nostra umanità in maniera divertente e poetica, ci permette di indagare sul bisogno primordiale dell’uomo di affrontare con coraggio, qualsiasi disagio pur di trovare la felicità, vedendo nella migrazione e nel viaggio l’unica possibilità di salvezza.

Torna al Teatro di Sala

Galleria Fotografica

Teatro di Sala gli Spettacoli

Torna al repertorio di spettacoli di teatro di sala della Compagnia Baracca dei Buffoni
Torna al Teatro di Sala